La mancanza di liquidità e i pagamenti troppo dilazionati o ritardati creano difficoltà finanziarie importanti a qualsiasi professionista e impresa. Per poter recuperare i propri crediti commerciali, questi devono corrispondere alla definizione di credito certo, liquido ed esigibile.

Tuttavia, non basta che il credito abbia questi aspetti per assicurarsi l’incasso.

Tra le soluzioni migliori per recuperare quanto spettato vi è quella di affidarsi ad una società di recupero crediti in outsourcing. Scopriamo quando conviene.

L’attività di recupero del credito da fatture commerciali è il miglior strumento per uscire da una situazione di mancanza di liquidità: lo scopo principale è quello di rivitalizzare un credito non pagato e trasformarlo in un incasso sicuro.

Credito Certo Liquido ed Esigibile: le situazioni in cui può versare un credito

Quando un credito non viene pagato entro i tempi abituali di chiusura della transazione, si parla di “deterioramento del credito”, un processo che indica le fasi di peggioramento della posizione creditoria.

Più un debitore ritarda nel pagamento e più il credito invecchia e diventa difficile da recuperare.

Ci sono alcune situazioni in cui recuperare il credito non è sempre conveniente e in altre situazioni risulta addirittura impossibile. Prima di intraprendere qualsiasi azione verso un debitore è consigliato rivolgersi a una società di recupero crediti per far valutare attentamente il caso.

Lo scopo del recupero stragiudiziale è quello di ottenere il pagamento della somma spettante al creditore da parte del debitore senza interessare l’autorità giudiziaria.

Se dopo aver eseguito la procedura stragiudiziale il debitore non ha pagato il suo debito, si può ricorrere ad altre azioni, come il recupero giudiziale.

Come anticipato, non sempre è conveniente o possibile procedere al recupero della somma spettante. Affinché si possa procedere il credito deve essere: certo, liquido ed esigibile.

Credito certo liquido ed esigibile: cosa significa?

È importante capire cosa vuol dire credito certo liquido ed esigibile, in questo modo sarà fin da subito possibile valutare se si potrà procedere o meno all’azione di recupero credito.

  • Credito Certo: il creditore deve avere degli elementi che dimostrano l’esistenza del credito e il suo diritto a ricevere la somma dovuta. Per esempio: un creditore richiede il pagamento di una fattura dopo aver consegnato della merce al debitore sulla base di un contratto. Il creditore deve essere in possesso del contratto o, in caso di confronti verbali, deve poter dimostrare che sia avvenuto l’accordo e che ha consegnato la merce.
  • Credito Liquido: il credito deve essere determinato nel suo ammontare. Non occorre che l’importo venga indicato nella sua quantità, ma questa dovrà essere desumibile in base agli elementi indicati dal titolo, tramite una semplice operazione aritmetica. Per esempio: si richiede una somma di denaro quale risarcimento per danno alla salute dopo un incidente stradale. Solo quando l’ammontare del risarcimento sarà determinato dal giudice e quantificato, il credito potrà definirsi liquido.
  • Credito Esigibile: il credito non deve essere sottoposto a vincoli e condizioni o, se è sottoposto a un termine, dovrà prima essere scaduto. Esempio: un contratto prevede che il debitore paghi solo dopo che siano trascorsi un numero determinato di giorni dall’emissione della fattura. Solo dopo questo termine, il credito sarà esigibile.

L’attività di un’agenzia di recupero crediti

Affidarsi ad una agenzia recupero crediti è la modalità più rapida ed efficace per la riscossione delle fatture non pagate. L’azione bonaria permette di risolvere il contenzioso tra debitore e creditore senza dover ricorrere a giudici ed avvocati, ottenendo un risparmio economico notevole e una veloce risoluzione del problema.

Il recupero stragiudiziale spinge il debitore a correggere rapidamente la propria posizione saldando il proprio debito, poiché il tutto viene gestito tramite il dialogo e con la dovuta tutela delle parti.

Vantaggi di un’agenzia per il recupero stragiudiziale

  • Costi bassi e precisi, concordati dalle parti ancor prima di avviare l’attività di recupero credito.
  • Tempi ridotti, poiché a differenza delle vie giudiziarie, non occorre aspettare una sentenza da parte di un organo terzo.
  • Mantenimento del rapporto fornitore-cliente.

Gestione degli insoluti in outsourcing: come funziona

Molte aziende ricorrono all’outsourcing al fine di ridurre costi e tempi in attività spesso lontane dalle proprie competenze.

L’outsourcing recupero crediti è uno di questi e prevede l’affidamento della gestione degi insoluti aziendali a realtà esterne specializzat.

Le aziende che si ritrovano a dover richiedere dei crediti attraverso attività interne devono considerare, oltre alle somme da recuperare, anche i costi dell’attività professionale delle risorse umane interne preposte alla gestione delle fatture insolute.

La gestione crediti in outsourcing permette di affidarsi a un ente esterno specializzato che con professionalità, competenza e tempestività è in grado di ridurre in modo significativo tempi e costi.

Perchè affidarti alla nostra società per il recupero dei crediti in outsourcing?

Scegliere i nostri professionisti per il recupero crediti in outsourcing vuol dire affidare la gestione dei propri insoluti a professionisti competenti e di esperienza. Da oltre 30 anni lo Studio fornisce infatti qualificati e competenti servizi professionali attraverso le divisioni di recupero crediti stragiudiziale e informazioni commerciali.

Scopri di più sui nostri servizi di gestione e riscossione degli insoluti:

Compila il modulo per maggiori informazioni
Ricevi preventivi senza impegno e consulenza gratuita dai nostri esperti